La realizzazione di uno strumento di Budget aziendale

0

Nella strategia di “Pianificazione e controllo d’impresa” il Budget riveste un ruolo fondamentale. Esso consente di pianificare le principali variabili aziendali (acquisti, investimenti, vendite) nel breve o medio periodo per verificare la fattibilità degli obiettivi aziendali che si sono prefissi e poterle monitorere l’andamento.

La corretta redazione del Budget richiede l’apporto delle diverse competenze aziendali (ufficio acquisti, ufficio produzione, ufficio vendite, area fiscale e finanziaria) con il diretto coordinamento della direzione generale.

In genere in Budget è rivisto a step temporali prefissati (mensile, trimestale, annuale) sulla base dell’importanza delle politiche di investimento della società, consentendo di porre le necessarie correzioni di rotta identificando le aree più critiche e quelle più redditizie.

Nella pratica al Budget principale (Master Budget) possono sovrapporsi Budget settoriali delle diverse aree aziendali per un’analisi ancora più dettagliata dall’andamento aziendale.

Possiamo idealmente dividere i budget in tre diverse forme:

Budget economico degli investimenti, con analisi dell’utilizzo di capitale proprio o di terzi e l’analisi del cash flow aziendale

Budget finanziario, che analizza i flussi finanziari divisi tra fonti (capitale proprio, credito di terzi ed eventuali disinvestimenti) e impieghi (in immobilizzazioni, capitale circolante e rimborso di debiti)

Budget patrimoniale che è in pratica lo stato patrimoniale aziendale fotografato a una data iniziale e finale.

Share.

Leave A Reply