Acconto iva

0

L’acconto iva può essere calcolato utilizzando tre differenti modaliità di calcolo:

Metodo storico:

l’imposrto da versare è pari all’88% del versamento relativo all’ultimo mese o trimestre dell’anno precedente.
Nel calcolo occorre tenere conto anche dell’acconto versato lo scorso anno.

Nel caso di contribuenti trimestrali l’importo risultante non deve essere aumentaro dell’interesse dell’1%.

Esempio 1 per contribuente trimestrale
Acconto 2012
1.200
Saldo 2012
300
Totale versato ultimo trimestre
1.500
Acconto 2013
1.320

 

Esempio 2 per contribuente trimestrale
Acconto 2012
1.200
Saldo 2012 (credito)
– 100
Totale versato ultimo trimestre
1.100
Acconto 2013
968

Metodo previsionale:

l’importo da versare può essere calcolato sull’88% dell’importo che si prevede di dover versare complessivamente per l’ultimo mese o trimestre del 2003

Attenzione! Nel caso di errata previsione, sulla somma non versata sarà applicata la sanzione del 30% (oltre interessi).

Metodo delle operazioni effettuate:

l’importo da versare può essere calcolato sul 100% di quanto risulta effettuando una liquidazione iva alla data di versamento dell’acconto che tenga conto di tutte le fatture attive e corrispettivi emesse entro il 20 dicembre

Casi particolari:

in caso di variazione della periodità della liquidazione iva da trimestrale a mensile, il parametro su cui calcolare l’ 88% va rapportato al 33% dell’ultimo trimestre dell’anno precedente

in caso di variazione della periodità della liquidazione iva da mensile a trimestrale , il parametro su cui calcolare l’ 88% va rapportato agli ultimi tre mesi dell’anno precedente

 

Share.

Leave A Reply